SUSANNA SCHLEIN

Il gruppo che ha rivendicato l’attacco alla consigliera farebbe parte dei Carlo Giuliani Revenge Nuclei

Un gruppo di anarchici greci si è rivendicato come autore dell’attentato incendiario che lo scorso 2 dicembre ha preso di mira il primo consigliere dell’ambasciata italiana in Grecia, Susanna Schlein.

Il gruppo fa riferimento al Carlo Giuliani Revenge Nuclei, dal nome del 23enne morto negli scontri con le forze dell’ordine al G8 di Genova. Lo riferiscono i media locali. Gli anarchici avrebbero agito in solidarietà con il detenuto anarchico Alfredo Cospito in carcere in Italia: «compagno, per quanto cerchino di seppellirti, non ti dimenticheremo mai», hanno dichiarato.

La notizia conferma quanto già espresso dal ministro degli Esteri italiano Tajani.

Intanto in Italia la Digos ha avviato degli accertamenti su alcuni slogan pronunciati il 5 dicembre nell’aula del tribunale di Torino in occasione dell’udienza del processo ai due anarchici Alfredo Cospito e Anna Beniamino, tra cui “Schlein impara a parcheggiare”. I due uomini sono accusati di aver piazzato nel 2006 due ordigni nelle vicinanze della caserma degli allievi carabinieri di Fossano, in provincia di Cuneo. 

di: Alessia MALCAUS

FOTO: ANSA