SCHLEIN

È la sorella della probabile candidata alla segreteria Pd Elly Schlein. Meloni: “probabile matrice anarchica”

Ad Atene è stato dato fuoco all’auto del Primo Consigliere diplomatico all’ambasciata italiana, Susanna Schlein, sorella della possibile candidata alla segreteria Pd Elly Schlein.

La Farnesina ha condannato l’atto criminoso e intimidatorio e la presidente del Consiglio Giorgia Meloni ha espresso sostegno e vicinanza: “esprimo la vicinanza mia personale e del Governo italiano al Primo Consigliere dell’Ambasciata d’Italia ad Atene, Susanna Schlein, e la profonda preoccupazione per l’attentato che l’ha colpita, di probabile matrice anarchica. Seguo la vicenda con la massima attenzione, anche tramite il Ministro degli Esteri Antonio Tajani, oggi in visita ad Atene”. Lo stesso Tajani ha dichiarato che Schlein “è salva per miracolo. Per fortuna non è esplosa una molotov piazzata sotto la macchina vicina all’impianto del gas sotto la camera da letto della famiglia“.

Svegliata da alcuni botti, Schlein si è accorta che era in atto un tentativo di dare fuoco anche a una seconda auto, vicina alla quale è stata trovata una molotov con la miccia semi consumata.

Secondo quanto emerso dalle prime indagini, l’attacco è stato causato da un rozzo ordigno incendiario esploso nel garage di casa di Susanna Schlein: questo ha causato un incendio che ha bruciato l’auto e danneggiato una seconda vettura.

Nessun gruppo ha rivendicato la responsabilità dell’attacco, che si è verificato dopo le proteste dei gruppi anarchici greci a sostegno di un militante anarchico italiano incarcerato e in sciopero della fame.

di: Micaela FERRARO

FOTO: ANSA