bolsonaro

Il suo principale rivale Lula lo ha denunciato al Tribunale superiore elettorale per presunto uso della macchina pubblica con fini elettorali

Anche il presidente brasiliano Jair Bolsonaro ha preso parte ai funerali della Regina Elisabetta e ieri, con l’occasione, ha tenuto un discorso dal balcone della residenza dell’ambasciatore brasiliano a Londra, affermando di essere sicuro di vincere le elezioni.

Una mossa che non è piaciuta all’avversario Luiz Inácio Lula da Silva che ha sporto denuncia al Tribunale superiore elettorale contro l’attuale capo di Stato per presunto uso della macchina pubblica con fini elettorali.

«Il presidente ha sequestrato atti ufficiali (quali i funerali della Regina) per fare campagna elettorale, cosa assolutamente irregolare» denuncia Lula, secondo cui Bolsonaro avrebbe abusato del suo potere politico.

La richiesta avanzata dai legali della coalizione politica facente capo a Lula è che Bolsonaro non possa sfruttare le immagini del suo discorso a Londra negli spot pubblicitari per la sua campagna.

Il presidente in carica, nel frattempo, si imbarcherà domani da Londra per gli Stati Uniti dove prenderà parte all’assemblea dell’Onu.

La denuncia offre la sponda a Bolsonaro per rilanciare lo spettro dei brogli elettorali: «se non ottengo il 60% dei voti, significa che è accaduto qualcosa di anomalo nel Tse» ha dichiarato il capo di Stato in un’intervista al canale Sbt.

«Credo nel potenziale della nostra gente» afferma sicuro il presidente, “alla luce dei miei viaggi in Brasile degli ultimi mesi“, tanto da dichiararsi “sicuro” di vincere al primo turno.

di: Marianna MANCINI

FOTO: ANSA/EPA/ANDY BAILEY / UK PARLIAMENT

LEGGI ANCHE: Elezioni in Brasile: Lula in testa ma Bolsonaro recupera