ANSA/ DBA /IGOR KOVALENKO

Il ministero delle emergenze kirghiso ha dichiarato lo stato d’emergenza ed evacuato 136 mila persone

Si è rivelato purtroppo senza esito il cessate il fuoco tra Tagikistan e Kirghizistan. Dopo una notte all’insegna della tensione, l’esercito tagiko ha sparato colpi di mortaio contro il villaggio kirghiso di Pasky-Aryk e Dostuk.

Lo riporta l’ufficio stampa del Comitato statale del Kirghizistan per la sicurezza nazionale (UKMK): «in violazione degli accordi raggiunti in precedenza, dalle 8:50 alle 8:55 e alle 11:15″ (ora locale) la parte tagika ha sparato colpi di mortaio contro i villaggi al confine».

Intanto il Kirghizistan ha dichiarato lo stato d’emergenza nel distretto di confine di Batkene ha evacuato almeno 136 mila persone dalle zone a rischio. Lo riferisce l’agenzia Tass citando il ministero per le emergenze della repubblica ex sovietica dell’Asia centrale da Bishkek.

di: Alessia MALCAUS

FOTO: ANSA/ DBA /IGOR KOVALENKO