mottarone

Dopo quattro rinvii, i due collegi di esperti hanno consegnato al gip di Verbania i documenti sulle cause del crollo della funivia

Dopo ben quattro proroghe, gli esperti hanno depositato al Tribunale di Verbania le perizie sulla tragedia del Mottarone. La funivia è precipitata il 23 maggio del 2021, provocando la morte di 14 persone.

I consulenti erano stati chiamati a determinare le cause del crollo dell’impianto, raccolte in un ricco faldone di documenti depositato presso la cancelleria del gip Annalisa Palomba.

Le perizie sono state prodotte da due collegi di esperti, il primo guidato dal professore ordinario di Tecnica delle costruzioni all’Università Federico II di Napoli Antonio De Luca e il secondo composto da esperti informatici e guidato dal professore all’Università Uninettuno di Roma Paolo Reale.

Il secondo collegio di informatici ha depositato, nello specifico, tre perizie: una relativa ai sistemi NVR della Stazione del Mottarone, un’altra sulla “Catena di custodia” e la terza sulla scatola nera della funivia.

L’appuntamento ora è fissato al 20, 21 e 24 ottobre con le udienze sull’incidente probatorio, nelle quali si discuteranno le prove raccolte dai consulenti delle parti.

di: Marianna MANCINI

FOTO: ANSA/TINO ROMANO