EPA/YOAN VALAT

Un corteo aperto da Carlo III e i figli William ed Harry ha condotta la regina fino alla camera ardente, aperta al pubblico fino al giorno dei funerali

È giusto a Westminster Hall il corteo che ha accompagnato, in totale silenzio, il feretro di Elisabetta II da Buckingham Palace per la Camera ardente. A guidare il corteo a piedi c’erano re Carlo III, il principe di Galles William, il duca di Sussex Harry (con le decorazioni ma senza divisa militare) e gli altri membri della famiglia reale.

Il corteo è durato in tutto 38 minuti, ogni minuto è stato segnato da salve di cannone e rintocchi del Big Ben. Re Carlo III e l’erede al trono William indossavano la divisa azzurra della Royal Air Force (Raf), mentre la principessa Anna ha l’uniforme della Royal Navy ed Edoardo quella dell’esercito. Andrea ed Harry, che per ragioni diverse non svolgono più compiti di rappresentanza senior della dinastia, sono in abiti civili ma con le decorazioni militari appuntate al petto: sono infatti gli unici ad aver servito in combattimento al fronte, il primo nella Guerra delle Falkland, il secondo in Afghanistan.

Immancabile il paragone con il corteo funebre di Lady D quando i figli, William ed Harry, camminarono dietro il suo feretro.

Al suo arrivo a Westminster Hall, portata da un picchetto d’onore, la bara – ricoperta dallo stendardo reale e dalla corona imperiale – è stata accolta da un breve rito di suffragio officiato dall’arcivescovo di Canterbury, Justin Welby, e dal rettore dell’abbazia di Westminster. Alle 17 ora locale le porte verranno aperte al pubblico per quattro giorni, in vista dei funerali solenni, il prossimo 19 settembre.

Al termine del rito Re Carlo e gli altri reali di casa Windsor sono usciti dalla Westminster Hall. Il nuovo monarca è stato salutato da alcune delle tantissime persone che si affollano all’esterno al grido di “God save the King”, “Dio salvi il Re”.

Le spoglie della regina Elisabetta II sono rientrate ieri sera a Buckingham Palace, Londra, seguite dalla commozione e gli applausi dei sudditi che le hanno reso omaggio per le strade.

Oltre alla processione e a tutti quanti hanno reso omaggio alla sovrana, anche il cielo è rimasto in silenzio. Come ha reso noto una portavoce dell’aeroporto di Heathrow, infatti, fra le 13.50 e le 15.40 locali è scattato un regime di tutela dai rumori dello spazio aereo della capitale che potrà causare deviazioni e qualche ritardo. Lo stesso regime verrà rispettato per i funerali.

Durante i quattro giorni di Camera ardente Westminster Hall sarà blindata: un’imponente operazione di polizia ha messo in campo misure di sicurezza rigide con transenne, schieramenti. Secondo le stime oltre 200 mila persone renderanno omaggio alla regina con code lunghe fino a 8 chilometri e, secondo la ministra della Cultura Michelle Donelan, “fino a 30 ore” di attesa. Molti hanno già iniziato ad incolonnarsi in attesa dell’apertura. Il primo gruppo ha già ricevuto il via libera per incamminarsi su Lambert Bridge, guidato da forze dell’ordine e volontari.

Intanto, in attesa dei funerali solenni, la Cina sta valutando attivamente l’invio di una delegazione di alto livello. Lo ha dichiarato la portavoce del ministero degli Esteri cinese, Mao Ning. Parteciperà, invece, la Presidente indiana Droupadi Murmu. «Nei 70 anni di regno della Regina Elizabetta II, i rapporti tra india e Gran Bretagna si sono evoluti, rafforzati e sono fioriti immensamente. Come Capo del Commonwealth, la Regina ha avuto un ruolo rilevante per il benessere di milioni di persone in tutto il mondo», si legge in un comunicato del Ministero agli esteri di Delhi.

Il seguito dei sudditi al viaggio del feretro della sovrana non ha conosciuto il limite terreno. Secondo il sito web di localizzazione dei voli Flightradar24, infatti, l’aereo della Royal Air Force che trasportava la bara ha battuto il record del volo più tracciato di sempre con 4,79 milioni di persone che hanno seguito il viaggio sull’app e altre 296 mila su Youtube. Il precedente record apparteneva all’Air Force 2 a bordo del quale Nancy Pelosi ha raggiunto Taiwan.

di: Alessia MALCAUS

FOTO: ANSA/EPA/YOAN VALAT