Dal Senato è arrivato l’atteso via libera alla stretta sulle armi con 65 sì

È stato approvato dal Senato degli Stati Uniti il disegno di legge che impone norme più severe e stringenti sulle armi. Il testo è passato con 65 sì e 33 no: 15 senatori repubblicani hanno votato per il via libera insieme ai democratici.

Il testo prevede restrizioni sull’accesso alle armi da fuoco e finanziamenti per la sicurezza scolastica e la salute mentale. È previsto anche un rafforzamento dei controlli per la vendita di armi a persone tra 18 e 21 anni e lo stop alla vendita di armi a chi ha subito condanne per violenza domestica anche fuori dal matrimonio.

Non sono previsti interventi invece per le armi in vendita e la legge con contiene nessuna stretta sul commercio di armi da assalto.

Intanto a New York i gruppi di prevenzione della violenza armata si sono riuniti a Union Square a New York per protestare contro la sentenza della Corte Suprema degli Stati Uniti che rende più facile il possesso legale di armi da fuoco.

Nella giornata di ieri la Corte ha annullato una legge varata nelle scorse settimane dallo Stato di New York che imponeva dei limiti a chi poteva portare una pistola in pubblico.

di: Micaela FERRARO

FOTO: ANSA/EPA