La Uefa ha istituito una commissione d’inchiesta indipendente per identificare i responsabili di quanto accaduto

A quasi una settimana dagli scontri tra tifosi e polizia durante la finale di Champions League tra Liverpool e Real Madrid, la Uefa si scusa con i tifosi per i “dolorosi eventi” avvenuti allo Stade de France a Saint-Denis.

«Nessun tifoso di calcio dovrebbe essere messo in questa situazione, e non deve ripetersi» ha dichiarato l’Unione delle federazioni calcistiche europee, che lunedì ha istituito una commissione d’inchiesta indipendente, presieduta dall’ex ministro dell’Istruzione portoghese Tiago Brandão Rodrigues. L’obiettivo della commissione – riferisce Le Parisien – sarà quello di “identificare le carenze e le responsabilità di tutte le entità coinvolte nell’organizzazione della finale”.

Anche il presidente francese Emmanuel Macron, durante un’intervista, si è espresso sulla questione. «Ero come tutti indignato dai disordini da ciò che abbiamo visto. Il mio pensiero va alle famiglie, che non hanno potuto accedere ai posti per cui avevano pagato, voglio che vengano risarcite il prima possibile. Ho chiesto al Governo – ha dichiarato l’inquilino dell’Eliseo – di determinare le responsabilità e di spiegarle nei minimi dettagli ai nostri connazionali, agli inglesi e agli spagnoli».

Il Real Madrid aveva chiesto delucidazioni su quanto accaduto ai suoi tifosi il 28 maggio scorso.

di: Francesca LASI

FOTO: ANSA/EPA/YOAN VALAT