Secondo il presidente francese, il capo del Cremlino ha commesso “un errore storico”

Il presidente francese Emmanuel Macron è tornato a parlare di Vladimir Putin. In un’intervista rilanciata dai media francesei, l’inquilino dell’Eliseo ha dichiarato che il presidente russo ha commesso un “errore storico”.

«Ha fatto un errore storico e fondamentale per il suo popolo, per se stesso e per la Storia e si è isolato» ha affermato Macron.

«La situazione è preoccupante, è vero – ha dichiarato Macron – Ecco perché ci ho investito tanto tempo ed energie. Ho perso il conto delle conversazioni che ho avuto con Vladimir Putin da dicembre. Centinaia di ore, in trasparenza, e su richiesta di Zelensky. Non dobbiamo umiliare la Russia, affinché il giorno in cui cesseranno i combattimenti, potremo costruire una via d’uscita attraverso i canali diplomatici. Sono convinto che questo sia il ruolo della Francia, essere una potenza mediatrice».

di: Francesca LASI

FOTO: ANSA/EPA/CHRISTOPHE PETIT-TESSON