matteuzzi

Nelle ultime ore sono apparsi diversi commenti di odio e insulti all’abbigliamento della donna e alla sua differenza di età con il suo assassino

Non trova pace il ricordo di Alessandra Matteuzzi, la 56enne vittima dell’ex compagno, il calciatore 27enne Giovanni Padovani, che l’ha uccisa a Bologna lo scorso 23 agosto. Nelle ultime ore infatti sui social alcuni utenti si sono lasciati andare a commenti di odio e insulti nei confronti dell’abbigliamento della donna, oltre che della differenza di età con il suo assassino.

La famiglia di Matteuzzi ha così deciso di sporgere denuncia per diffamazione e incitamento all’odio.

Esposti che saranno depositati entro la fine della settimana secondo il Resto del Carlino e che invocano “rispetto per chi non c’è più“, come spiega l’avvocato della famiglia.

«Ma bisogna che le persone comprendano anche che non ci si può comportare sui social come se ci si trovasse in un saloon del Far West e che dovranno rispondere delle loro azioni, cui come sempre corrisponde una reazione adeguata» prosegue la legale Chiara Rinaldi.

di: Marianna MANCINI

FOTO: ANSA/MAX CAVALLARI