ULTRALEGGERO

L’accusa è quella di omicidio colposo e disastro aereo colposo

Sono indagati per il disastro aereo avvenuto il 29 aprile, la proprietaria del velivolo precipitato a Lusevera (Udine) e due soci della ditta costruttrice colposo e omicidio colposo. L’accusa è quella di disastro aereo colposo e omicidio colposo.

A renderlo noto in un comunicato è il Procuratore di Udine, Massimo Lia.

Nell’incidente morirono il pilota delle Frecce Tricolori, Alessio Ghersi, e un suo parente, Sante Ciaccia. “Sulla base delle prime risultanze investigative e dovendosi procedere ad accertamenti tecnici anche di tipo irripetibile allo stato sono stati iscritti nel registro degli indagati, come atto dovuto al fine di garantire l’esercizio del diritto di difesa, la proprietaria dell’aeromobile precipitato e due soci contitolari dell’azienda costruttrice dello stesso”, è scritto nel comunicato della Procura.

di: Alice GEMMA

FOTO: SHUTTERSTOCK