Tobias Billström

Il ministro degli Esteri svedese prende parola sulla questione che ha incrinato, di nuovo, i rapporti con la Turchia

Il ministro degli Affari Esteri della Svezia ha parlato in merito della questione che ha fatto esplodere le tensioni tra Svezia e Turchia.

«Il governo svedese non sostiene in nessun modo la distruzione col fuoco di scritture considerate sacre ma in Svezia abbiamo la libertà di espressione e dal punto di vista legale questo caso è permesso: abbiamo però detto chiaramente che non prendiamo le parti di chi lo ha fatto» sono le parole di Tobias Billström a commento dell’azione dell’estremista di destra Rasmus Paludan.

di: Flavia DELL’ERTOLE

FOTO: ANSA/EPA/NECATI SAVAS