ANSA/ARTIOLI

La telefonata a un parente a giugno 2021. La foto di un bacio fece scattare la rabbia in famiglia

Shabbar Abbas, il padre di Saman, confessò il delitto durante una telefonata a un parente in Italia: “ho ucciso mia figlia“, affermò lo scorso 8 giugno 2021, quando ormai era fuggito in Pakistan.

A febbraio inizierà il processo a carico dei familiari della 18enne, mentre gli inquirenti hanno la sicurezza che sia stata assassinata perché rifiutò di sposare un cugino in patria e voleva andare via di casa.

La foto di un bacio à tra Saman Abbas e il fidanzato, da lei postata sui social tra la fine del 2020 e l’inizio del 2021, fu una delle scintille che alimentò la rabbia dei familiari della pachistana, scomparsa la notte del 30 aprile 2021.

di: Federico ANTONOPULO

FOTO: ANSA/ARTIOLI