Nanmadol

Raffiche di vento e maremoti: il tifone più violento mai abbattutosi sul Giappone fa tremare l’arcipelago

Il tifone Nanmadol ha toccato le coste giapponesi della regione sud-occidentale del Kyushu. Le autorità hanno diramato un avviso di evacuazione che coinvolge 9 milioni di residenti.

Secondo l’Agenzia meteorologica giapponese il tifone, uno tra i più violenti mai registrati, porterà folate di vento e maremoti. Successivamente procederà verso nord.

Pur essendosi affievolito dopo aver raggiunto la terraferma vicino alla città di Kagoshima, il tifone avrebbe già provocato ingenti danni strutturali, sradicando alberi, distruggendo porte e finestre e portando i fiumi sull’orlo dello straripamento.

Ci sarebbe già una vittima della furia della tempesta e altre 50 persone sarebbero rimaste ferite a Kyushu, anche se si tratta di dati riferiti dall’emittente nazionale Nhk e non ancora confermati dalle autorità. Vista la delicata situazione, il premier Kishida ha ritardato di un giorno la partenza per l’Assemblea generale delle Nazioni Unite che si terrà a New York.

di: Alessia MALCAUS

aggiornamento di: Marianna MANCINI

FOTO: ANSA/EPA/JIJI PRESS