dazn

La piattaforma streaming della Serie A pubblica le sue scuse e assicura indennizzi e una soluzione temporanea

Il campionato di Serie A è iniziato da una manciata di ore ma gli stracci volano già altissimi fra Dazn e i tifosi. La società, titolare dei diritti per la trasmissione delle partite, è già nell’occhio del ciclone per i diversi disservizi nello streaming dei primi match che fanno infuriare gli abbonati, tanto che è intervenuta anche l’Agcom.

L’Autorità per le Garanzie nella Comunicazione infatti ha chiesto alla piattaforma streaming di fornire dei “chiarimenti urgenti“, entro le 16 di questo pomeriggio, su quando è accaduto in queste prime partite, provvedendo “celermente a erogare gli indennizzi previsti dall’ultima deibera dell’Autorità“.

Ecco la nota integrale di “richiamo” a Dazn: «a seguito dei gravi disservizi registratisi durante le trasmissioni delle partite di calcio della prima giornata del campionato di serie A e delle numerose segnalazioni pervenute, l’Agcom ha chiesto con urgenza chiarimenti a Dazn su quanto accaduto e su come la società sta operando per evitare il ripetersi di disservizi in occasione della prossima giornata».

Oltre a invitare Dazn ad erogare gli indennizzi, l’Autorità ha ribadito di riservarsi “a seguito degli approfondimenti e delle proprie valutazioni di adottare ogni iniziativa che si renderà necessaria“.

Pronta la risposta della società che fa ammenda e assicura il massimo impegno per risolvere i problemi: «Dazn è consapevole di quanto sia importante il proprio servizio per gli appassionati di sport, prendiamo questa responsabilità seriamente e ci scusiamo profondamente con tutti gli utenti che non sono riusciti ad accedere al proprio account durante il weekend» si legge sul sito della piattaforma.

«Si è verificato un evento di natura eccezionale che ha impattato alcuni utenti in diversi mercati in cui Dazn è presente – spiegano ancora. – Come soluzione temporanea, abbiamo predisposto un’alternativa per seguire le partite tramite un link che abbiamo trasmesso ai clienti. Abbiamo tecnici che stanno lavorando ininterrottamente per risolvere la situazione. Forniremo nuovamente un’alternativa per seguire gli eventi in diretta, ove necessario».

«In Italia, nel rispetto delle regole esistenti, provvederemo ad erogare un indennizzo a ciascun cliente interessato, che verrà corrisposto secondo modalità rese note nei prossimi giorni – prosegue il comunicato di Dazn. – È nostra responsabilità far sì che tutto funzioni. Questo l’impegno che ci prendiamo».

di: Marianna MANCINI

FOTO: