EPA/CRISTOBAL HERRERA-ULASHKEVICH

Sui social invocava guerra contro l’Fbi e “l’uccisione degli agenti”

L’uomo che, armato di fucile AR-15, ha tentato di entrare negli uffici dell’Fbi di Cincinnati era Ricky Shiffer.

Shiffer è stato ucciso dalla polizia, dopo una breve fuga. Dalle indagini è emerso che, come rende noto Abc news, l’uomo aveva pubblicato sui social messaggi a sostegno dell’ex presidente Donald Trump a seguito della perquisizione dell’Fbi nella residenza di Mar-a-Lago.

Shiffer ha invocato una “guerra” contro l’Agenzia e “l’uccisione degli agenti“. Gli account social e i post dell’uomo sono stati cancellati, Shiffer è sospettato di “essere un terrorista interno”.

di: Flavia DELL’ERTOLE

FOTO: EPA/CRISTOBAL HERRERA-ULASHKEVICH