elezioni kenya

Lo scrutinio procede al rilento ma si prefigura un testa a testa all’ultimo voto fra il vicepresidente Ruto e il leader dell’opposizione Odinga

È ancora lunga la conta dei voti in Kenya dove i cittadini si sono recati alle urne per indicare il nuovo presidente. Stando ai primi scrutini, sarà necessario un ballottaggio all’ultimo voto, con l’attuale vicepresidente William Ruto e il leader dell’opposizione Raila Odinga che nei primi scrutini si distanziano di appena cinquemila voti.

Il dato è naturalmente parziale ed è stato indicato dalla Commissione elettorale indipendente Iecb dopo lo scrutinio di quattro dei 12 milioni di voti espressi.

Nessuno dei due, come pare dalle rilevazioni, sfonderebbe la soglia del 50%, necessaria per la presidenza oltre al 25% da ottenere in almeno 24 delle 47 contee keniote.

«Chiediamo pazienza ai kenioti mentre intraprendiamo questo rigoroso esercizio e ci sforziamo di completarlo il prima possibile» ha annunciato il presidente della Iebc Wafula Chebukati, senza però accennare alla data di conclusione dello scrutinio. Stando ai primi annunci infatti il nome del presidente sarebbe dovuto uscire già oggi dallo scrutinio.

di: Marianna MANCINI

FOTO: ANSA/EPA/Daniel Irungu