Alcuni caccia e navi dell’EPL avrebbero attraversato la linea mediana dello Stretto di Taiwan, sostiene il ministero della Difesa di Taipei

Proseguono le esercitazioni militari su vasta scala dell’Esercito popolare di liberazione. Secondo il ministero della Difesa di Tapei, Pechino avrebbe simulato degli attacchi contro Taiwan. In particolare, diversi caccia e navi sarebbero stati rilevati “intorno allo Stretto” e alcuni avrebbero “attraversato la linea mediana” in una azione di “possibile attacco simulato”.

L’operazione aria-mare condotta dall’Epl avrebbe coinvolto 20 aerei, di cui 10 caccia SU-30, quattro J-16 e quattro J-11, e 14 navi.

In risposta, le forze armate di Taiwan hanno utilizzato trasmissioni di allerta, aerei, navi militari di pattuglia e sistemi missilistici terrestri.

di: Alessia MALCAUS

FOTO: ANSA