tribunale

L’uomo, condannato a quattro anni e 6 mesi, non è più ai domiciliari. Biasimo del padre della vittima

Secondo quanto riporta Brescia oggi, il tedesco Patrick Kassen, condannato a quattro anni e 6 mesi per l’incidente avvenuto sul lago di Garda dove un motoscafo è finito addosso al gozzo, causando la morto di Umberto Garzarella e Greta Nedrotti, è un uomo libero.

Ora Kassen non può accedere alle tre province del Garda: Brescia, Trento, Verona, ma dal 18 luglio non è più ai domiciliari.

«Non mi cambia nulla sapere se ai domiciliari o libero. Davanti alla morte di un figlio non c’è condanna che tenga. Non riesco comunque a perdonare. Io sono morto dentro», è stato il commento a caldo del padre di una delle vittime, Umberto, Enzo Garzarella.

Umberto è morto con Greta Nedrotti travolto dal motoscafo su cui viaggiavano i due turisti tedeschi.

di: Federico ANTONOPULO

FOTO: PIXABAY