SHUTTERSTOCK

Il servizio è temporaneamente bloccato in tutta Italia dopo la pubblicazione dell’inchiesta

Dopo la pubblicazione dell’inchiesta Uber files, il servizio taxi si sta spontaneamente fermando in tutta l’Italia.

Davanti a Palazzo Chigi cinque tassisisti si sono incatenati alla recinzione in ferro che circonda piazza Colonna per protesta. Le forze dell’ordine hanno chiuso via del Corso.

Anche a Napoli, piazza del Plebiscito, si stanno registrano disguidi a causa dell’agitazione generale, trasformatasi in uno sciopero selvaggio, contro la liberalizzazione del settore che porterebbe all’introduzione sul mercato di multinazionali come Uber.

Oltre 300 macchine sono parcheggiate nel luogo simbolo della città, causando ripercussioni significative sulla mobilità cittadina.

di: Federico ANTONOPULO

FOTO: SHUTTERSTOCK