Stop ai treni ed evacuazione per quattromila persone

Domenica 17 luglio sarà disinnescata la bomba risalente alla Seconda guerra mondiale che è stata rinvenuta durante lavori di scavo nel centro di Bolzano.

Si tratta di una bomba d’aereo di fabbricazione americana di 500 libbre, con due spolette armate.

Si occuperanno del disinnesco gli alpini del secondo reggimento dell’Esercito italiano e sono stati predisposti i parametri dell’evacuazione: il raggio sarà di 468 metri e dovranno lasciare le loro abitazioni entro le ore 8:45 complessivamente 4.383 persone, ovvero 2.125 famiglie. Saranno evacuate anche due case di riposo.

Il Comune metterà a disposizione degli evacuati il Palasport, mentre per i positivi al Covid e le persone in quarantena ci sarà una sistemazione alternativa.

Si fermeranno anche i treni, mentre l’autostrada del Brennero resterà aperta perché in quel tratto passa in galleria.

di: Micaela FERRARO

FOTO: ANSA