Lollobrigida

Una proposta del Movimento punta invece a estendere il sostegno al reddito anche agli stagionali

Prosegue l’attacco di Fratelli d’Italia al Reddito di cittadinanza. Una nuova mozione firmata dal capogruppo alla Camera Francesco Lollobrigida propone di impiegare i percettori del rdc per coprire i posti del lavoro stagionale ancora vacanti.

Nel concreto, la proposta vorrebbe dunque estendere ai “Puc”, i cosiddetti progetti utili alla collettività, anche al settore agro-alimentare e turistico-alberghiero dove, a stagione già iniziata, si registrano ancora gravi carenze di personale.

I soggetti che “rifiutano di svolgere i progetti utili alla collettività a titolarità dei comuni ovvero non adempiano ad altre attività che devono svolgere a beneficio della collettività“, ivi compresi gli impieghi nei settori stagionali, andrebbero così incontro alla “decadenza della fruizione del reddito“.

La mozione chiede anche la “reintroduzione dei voucher” per i lavoratori impiegati nel settore agricolo e in quello turistico-alberghiero.

Dall’altro lato della barricata il Movimento rilancia il progetto del reddito, con una mozione che punterebbe a introdurre incentivi per le assunzioni con contratto di lavoro stagionale e nel settore del turismo. La proposta pentastellata vorrebbe anche estendere le misure di sostegno al reddito anche agli stagionali, tentando una soluzione “inversa” al problema.

Una mediazione fra le due proposte è stata concretizzata dal Pd, con Francesca Bonomo che chiede di rivedere la cumulabilità tra sussidio e reddito da lavoro, in modo che gli impiegati in lavori stagionali poco remunerativi non perdano il sostegno.

di: Marianna MANCINI

FOTO: ANSA/ALESSANDRO DI MEO