processo ciro grillo

Oggi saranno sentiti nuovi teste, compresi la luogotenente che ha raccolto la denuncia di una delle due ragazze e il tassista che le ha riaccompagnate a casa

Oggi è iniziata una nuova udienza del processo per violenza sessuale di gruppo ai danni di due ragazze nei confronti del figlio del comico Ciro Grillo e di tre suoi amici genovesi Francesco Corsiglia, Edoardo Capitta e Vittorio Lauria.

Inizialmente nessuno dei quattro imputati doveva essere presente in aula a Tempio Pausania, dove invece compariranno altri testi chiamati a deporre dal procuratore Gregorio Capasso. Poi, a sorpresa, hanno preso parte all’udienza anche due degli imputati, Capitta e Lauria che però non rilasceranno dichiarazioni né saranno sentiti.

In particolare si attende la deposizione della luogotenente dei carabinieri Cristina Solomita che ha raccolto la denuncia di una delle due ragazze, la italo-novergese si era rivolta alla Compagnia Duomo di Milano.

Sarà sentito anche un maresciallo dei carabinieri del reparto di Olbia che ha svolto i primi rilievi nella villa dove sarebbero avvenute le violenze di proprietà della famiglia Grillo in Costa Smeralda.

Si attendono ancora le deposizioni dell’amministratore del Billionaire, dove i ragazzi si sono conosciuti quella sera, di un tassista che ha riaccompagnato le ragazze al B&B dove alloggiavano dopo la serata nella villa e alcuni vicini.

di: Marianna MANCINI

FOTO: ANSA/VINCENZO GAROFALO