ANSA/EPA/SHAWN THEW

È quanto emerge dai verbali dell’ultima riunione. L’obiettivo è abbassare l’inflazione

La Fed potrebbe aumentare i tassi di interesse di 50 o 75 punti nella prossima riunione di fine luglio. È quanto emerge dell’ultima riunione della Banca Centrale Usa.

Nello scorso incontro la Federal Reserve aveva deciso di aumentare i tassi di interesse di mezzo punto.

La Banca Centrale Usa, quindi, dunque, sembra intenzionata a portare avanti la sua politica restrittiva.

«Le prospettive economiche giustificano muoversi verso una linea di policy restrittiva – si legge nei verbali – se le pressioni inflazionistiche elevate dovessero persistere potrebbe essere appropriata una linea ancor più restrittiva».

Uno scenario sempre più probabile visto che “molti partecipanti giudicano che vi sia un rischio significativo di assistere al fatto che l’alta inflazione possa diventare più persistente, se il pubblico dovesse iniziare a sollevare dubbi sulla determinazione del comitato ad aggiustare la politica monetaria come appropriato”.

di: Francesca LASI

FOTO: ANSA/EPA/SHAWN THEW