ciatti Bissoultanov

È il minimo della pena. Il padre: “vergogna”

È stato condannato a 15 anni Rassoul Bissoultanov, il ceceno accusato dell’omicidio di Niccolò Ciatti, che è stato ucciso il 12 agosto 2017 a Lloret de Mar dopo un pestaggio in discoteca.

Il pm aveva chiesto 24 anni ma il tribunale di Girona ha optato per il minimo della pena previsto in Spagna per il reato di omicidio volontario.

«Il Presidente del Tribunale di Girona ha inflitto la pena minima di 15 anni. Penso che dovrebbe studiare la parola giustizia. Giustificare una sentenza del genere con ‘per quanto possa sembrare duro ai parenti’ credo che veramente dovrebbe cambiare lavoro. Ci troviamo di fronte persone che dovrebbero essere dalla nostra parte invece sono al fianco degli assassini. Siete la vergogna di un mondo civile», è il duro commento del padre, Luigi Ciatti.

di: Micaela FERRARO

FOTO: ANSA/EPA/DAVID BORAT