djokovic EPA/TOLGA AKMEN

Il tennista serbo deve dimostrare di aver ricevuto una vaccinazione anti-Covid per entrare negli States dove si terrà l’ultimo Slam della stagione

È questione di salute personale, ma anche di principio: Novak Djokovic non arretra sulle sue posizioni e conferma che, se le regole non dovessero nel frattempo cambiare, rinuncerà a partecipare agli Us Open piuttosto che sottoporsi alla vaccinazione anti-Covid.

Al momento le autorità statunitensi hanno infatti mantenuto l’obbligo di vaccinazione per coloro che vogliano fare ingresso nel Paese, dove si terrà l’ultimo Slam della stagione tennistica.

Dopo la travagliata esperienza australiana che lo ha portato a rinunciare agli Open di Melbourne, Djokovic però non arretra di un passo.

«A oggi, tenuto conto delle circostanze, non mi è concesso entrare negli States – ha dichiarato il fuoriclasse serbo in una conferenza stampa in vista di Wimbledon. – Mi piacerebbe andarci e giocare lì, ma per il momento non è possibile. Quindi tutto ciò è un’ulteriore motivazione per fare bene qui a Wimbledon».

«A oggi rinuncio. – chiosa – Dipende dal Governo americano, non da me».

di: Marianna MANCINI

FOTO: ANSA/EPA/TOLGA AKMEN