Aung San Suu Kyi EPA/STRINGER

L’ex leader rovesciata dal golpe del 2021 stava scontando una pena per corruzione ai domiciliari

L’ex leader della Lega Nazionale per la Democrazia birmana Aung San Suu Kyi, che stava scontando una condanna a cinque anni per corruzione ai domiciliari, è stata spostata nel carcere della capitale Naypyidaw, in isolamento.

La notizia è stata resa nota da uno dei portavoce della giunta militare responsabile del golpe di febbraio 2021.

Secondo quanto riferito da Zaw Min Tun, il trasferimento in carcere di Aung San Suu Kyi sarebbe avvenuto “in conformità con le leggi penali”.

di: Marianna MANCINI

FOTO: ANSA/EPA/STRINGER