ANSA-COLDIRETTI

Il presidente Zingaretti ha firmato il decreto e ha chiesto alla presidenza del Consiglio dei Ministri di valutar la dichiarazione dello stato di emergenza

La Regione Lazio dichiara lo stato di calamità naturale a causa della grave crisi idrica causata dalla siccità.

Lo stato di calamità naturale, si legge nel provvedimento, è previsto per l’intero territorio della Regione Lazio fino al 30 novembre 2022 a causa delle difficoltà di approvvigionamento idrico da parte dei Comuni.

Il presidente della Regione Nicola Zingaretti ha chiesto alla Presidenza del Consiglio dei Ministri di valutare la dichiarazione dello stato di emergenza, sulla base “della evoluzione degli scenari di severità idrica in corso, provvedendo alla successiva trasmissione dei dati e del quadro dei fabbisogni per la verifica della sussistenza dei requisiti e dei presupposti al fine di fronteggiare adeguatamente la situazione emergenziale”.

di: Francesca LASI

FOTO: ANSA/COLDIRETTI