Il 32enne indagato per gli omicidi di Nevila Pjetri e Camilla Bertolotti si è avvalso della facoltà di non rispondere

Daniele Bedini, il 32enne indagato per gli omicidi di Nevila Pjetri e Camilla Bertolotti avvenuti nei pressi di Sarzana, si è avvalso della facoltà di non rispondere.

L’interrogatorio di convalida dell’arresto, iniziato alle 16 nel carcere della Spezia dove Bedini è recluso, è stato condotto dal giudice Garofalo e si è concluso dopo gli atti di rito.

Qualora il giudice dovesse decidere per la scarcerazione, il 32enne dovrebbe comunque rimanere in carcere a causa della condanna passata in giudicato per la rapina compiuta 2019. Bedini era stato condannato a tre anni di reclusione per rapina aggravata ma non era mai stato arrestato, per questo la ministra della Giustizia Marta Cartabia ha chiesto agli ispettori di avviare degli accertamenti.

di: Francesca LASI

FOTO: ANSA/US CARABINIERI