Dal Triveneto fino alla Puglia, e poi anche in Calabria e Sicilia

Le condizioni metereologiche sull’Italia, a causa di un ciclone autunnale, peggioreranno sensibilmente: forti venti, piogge intense e perfino grandinate, caratterizzeranno per almeno 2 giorni sia il Nord che il Sud.

La causa è da ricercare nella spinta verso Nord dell’anticiclone delle Azzorre, in movimento verso le Isole Britanniche. Lungo il fianco orientale, si registrerà una rapida discesa di aria polare marittima dal Mare del Nord verso Germania e Balcani. Si registrano forti piogge dalle Alpi verso il Nord-Est e le regioni adriatiche, con maltempo in espansione verso il meridione.

Ma arriveranno piogge tendenti al persistente, con venti in rinforzo dai quadranti settentrionali e nubi compatte. Dal Triveneto fino alla Puglia, e poi anche in Calabria e Sicilia, si osserveranno fenomeni temporaleschi più intensi, associati anche a grandinate e colpi di vento.

Anche le temperature massime crolleranno oggi fino a 18°C sul Triveneto, in seguito anche sulla fascia adriatica dove sono attesi al più 22-23°C con eccezionali valori autunnali anche in Calabria dove addirittura localmente non supereremo i 20°C lungo la costa. Contrariamente, Milano sarà una delle città più calde d’Italia con 29-30 gradi.

di: Federico ANTONOPULO

FOTO: PIXABAY