L’ambasciatore ucraino in Turchia ha dichiarato che non c’è alcun accordo sul grano tra Ankara e Mosca

Il segretario generale dell’Onu, Antonio Guterres spinge per l’accordo sul grano, che definisce “essenziale”. Guterres ha chiesto ai colleghi di trovare “un accordo che consenta l’esportazione sicura di alimenti prodotti in Ucraina attraverso il Mar Nero e l’accesso senza ostacoli ai mercati globali per gli alimenti e i fertilizzanti russi, essenziale per centinaia di milioni di persone nei Paesi in via di sviluppo, anche nell’Africa sub-sahariana”.

L’ambasciatore ucraino in Turchia Vasyl Bodar ha dichiarato che non è stato raggiungo alcun accordo concreto sul grano tra Ankara e Mosca.

«Ora attendiamo con impazienza la comunicazione tra la parte ucraina e quella turca per trovare un terreno comune» ha affermato l’ambasciatore, sottolineando che è importante per l’Ucraina che la Turchia continui ad agire come mediatrice.

Il ministro degli Esteri ucraino Dmytro Kuleba accusa Mosca di non voler fare passi avanti nei negoziati.

«La Russia afferma che la richiesta del presidente Zelensky di ritirarsi dietro la linea del 24 febbraio ‘non è seria’ – ha scritto Kuleba su Twitter – .Questo dimostra che Mosca rimane concentrata sulla guerra, non sulla diplomazia, e invia un chiaro messaggio al mondo: il percorso della Russia verso il tavolo dei negoziati passa attraverso le sconfitte sul campo di battaglia».

di: Francesca LASI

FOTO: ANSA/EPA/HEINZ-PETER BADER