Tra i temi affrontati dai due leader il sostegno all’Ucraina e il rafforzamento dell’autonomia europea nella difesa e nell’energia

Il premier Mario Draghi ha incontrato all’Eliseo il presidente francese Emmanuel Macron per un cena di lavoro.

L’inquilino dell’Eliseo ha accolto, chiamandolo per nome, il presidente del Consiglio nel cortile d’onore del palazzo presidenziale, dove i due si sono scambiati una stretta di mano per le foto di rito.

Stando a quanto riferito da Palazzo Chigi, tra i temi affrontati durante il colloquio ci sono stati “gli sviluppi della guerra in Ucraina, il sostegno a Kiev e il rafforzamento dell’autonomia europea in materia di difesa e di energia, nell’ottica di una strategia energetica diversificata e di una minore dipendenza energetica dalla Russia”.

L’incontro tra i due leader, rimarca Palazzo Chigi, “è l’occasione per fare il punto sui dossier cruciali dell’agenda europea in vista dei prossimi appuntamenti: i Vertici del G7 e della Nato in programma a fine mese e il Consiglio europeo del 23 e 24 giugno a Bruxelles”.

Domani Draghi è atteso all’Ocse per il discorso di apertura della conferenza ministeriale, presieduta quest’anno dall’Italia.

di: Francesca LASI

FOTO: ANSA/EPA/CHRISTOPHE PETIT TESSON