Il piccolo aveva trovato l’arma in una sacca lasciata incustodita. La madre è ora accusata di omicidio colposo

Una nuova tragedia armata negli Stati Uniti: un bambino di due anni ha trovato un’arma lasciata incustodita dai genitori e ha sparato al padre, Reggie Mabry, uccidendolo.

Succede in Florida. Stando alla ricostruzione fornita dalle autorità, il bambino avrebbe trovato l’arma di una sacca e avrebbe sparato al padre in quel momento impegnato a giocare ai videogiochi. I fatti sono stati raccontati dal fratello più grande, di tre anni.

L’uomo, dopo un tentativo di massaggio cardiaco da parte della madre del bambino, Marie Ayala, è morto successivamente in ospedale.

La donna è ora accusata di omicidio colposo per grave negligenza e possesso di armi e munizioni.

di: Alessia MALCAUS

FOTO: PIXABAY