Le vittime si sono rivolte alla Polfer per atti di molestie avvenuti su un regionale diretto a Milano

6 ragazze di 16 e 17 anni hanno denunciato alcuni episodi di molestia e aggressione sessuale avvenuti sul treno regionale 2640 che da Peschiera del Garda doveva riportarle a Milano, dopo una giornata trascorsa a Gardaland.

I fatti risalirebbero allo scorso 2 giugno, le vittime, quattro di Milano e due di Pavia, hanno raccontato: «i binari della stazione di Peschiera erano stati invasi da oltre un centinaio di ragazzi e anche qualche ragazza, la maggior parte nordafricani, della nostra età o poco più grandi. Urlavano e correvano. Hanno anche sputato sui finestrini di un treno arrivato prima del nostro».

Una volta sul convoglio, aggiungono: «eravamo circondate (da un gruppo di giovani, n.d.a.). Il caldo era asfissiante, alcune di noi sono svenute. Mentre cercavamo un controllore avanzando a fatica lungo i vagoni è avvenuta l’aggressione sessuale. Ridevano. Ci dicevano “le donne bianche qui non salgono”».

Scese dal treno a Desenzano grazie all’intervento di un ragazzo, le giovani si sono rivolte alla Polfer della stazione Centrale di Milano.

Si ipotizza che il gruppo fosse a Peschiera per il raduno di Tik Tok trasformatosi in una maxi rissa.

di: Alessia MALCAUS

FOTO: ANSA/LUCA ZENNARO