La Ducati-Gresini occupa le prime cinque posizioni della griglia. Quartararo partità sesto, seguito da Espargarò. Bagnaia quinto

Cresce l’attesa per il GranPremio d’Italia che sfilerà domani pomeriggio al Mugello. Questo pomeriggio si sono concluse le qualifiche, con Fabio Di Giannantonio che ha conquistato la pole position.

La Ducati-Gresini è infatti riuscita a piazzare ben cinque moto nelle prime cinque postazioni della griglia di partenza: dietro Di Giannantonio si sono classificati Marco Bezzecchi e Luca Marini, debuttanti del team VR46 in MotoGp, Johann Zarco (Prima Pramac) e Bagnaia con la moto ufficiale del team di Borgo Panigale.

Il leader mondiale Fabio Quartararo si deve accontentare della sesta posizione con la sua Yamaha. Dietro di lui l’Aprilia di Aleix Espargarò.

Durante le qualifiche finale Marc Marquez è protagonista di una spettacolare caduta: lo spagnolo esce di pista e la sua Honda, fuori controllo, prende fuoco andando in pezzi. Il pilote ne esce illeso ma le sue condizioni di salute sono ancora preoccupanti per i problemi che si trascina dalla scorsa stagione.

Oltre alle vicissitudini con la diplopia, il Cabroncito infatti deve fare i conti con i problemi al braccio destro. In conferenza stampa il pilota ha annunciato che la prossima settimana si sottoporrà alla quarta operazione alla spalla, che richiederà cinque mesi di recupero e costringerà Marquez ad abbandonare il GranPremio prima del dovuto.

Quella italiana sarà quindi l’ultima corsa dello spagnolo per questa stagione: «ho fatto di tutto in questi quattro mesi, ma nulla è migliorato e ora è arrivato il momento giusto per fermarsi. Non è facile, avrei fatto di tutto per evitare l’operazione ma è l’unico modo per il recupero totale. Non so quanto tempo sarà necessario per tornare, ma devo farlo. Spero di tornare presto, ma senza fretta o pressioni».

di: Marianna MANCINI

FOTO: ANSA/CLAUDIO GIOVANNINI