ANSA/MATTEO CORNER

L’artista autore dei fumetti “Kobane Calling” e “La profezia dell’armadillo” torna ad attaccare il 41 bis

Il fumettista Michele Rech, in arte Zerocalcare, è tornato a manifestare il proprio sostegno alla causa di Alfredo Cospito, partecipando a una manifestazione indetta da alcune associazioni della società civile, comprese alcune sigle anarchiche. I manifestanti si sono radunati davanti alla sede del Ministero della Giustizia con striscioni, cori e flash mob per chiedere lo stop al regime di 41bis per l’anarchico insurrezionalista attualmente in sciopero della fame nel carcere di Sassari.

«I feedback che ho avuto sul mio fumetto dedicato ad Alfredo – spiega Zerocalcare citando le tavole pubblicate sul settimanale di attualità e esteri Internazionale sono stati di grande empatia ma come caso eccezionale e non come messa in discussione dello strumento del carcere per regolamentare la società. Con l’arresto di Messina Denaro la discussione è tornata indietro. Devo dire che sono stato impressionato dal livello di barbarie in cui questo Paese è ripiombato in pochissimi giorni».

di: Caterina MAGGI

FOTO: ANSA/MATTEO CORNER