qatargate panzeri

Ora l’ultima parola spetta alla Cassazione. Via libera anche alla consegna della moglie dell’ex eurodeputato

È arrivato oggi il via libera della Corte d’Appello di Brescia alle autorità del Belgio di Silvia Panzeri, figlia dell’ex eurodeputato Antonio Panzeri, nell’ambito del Qatargate. Il tribunale del riesame di Bergamo nei giorni scorsi aveva rigettato la richiesta di dissequestro dei 240mila euro avanzata dalla difesa della figlia e della moglie di Panzeri, Dolores Colleone.

Il via libera risponde alla richiesta della magistratura belga che aveva emesso un mandato di arresto europeo nei confronti delle due donne a dicembre.

Un altro collegio ha autorizzato anche la consegna della moglie. Entrambe le donne, oggi ai domiciliari, sono accusate di concorso in associazione per delinquere, corruzione e riciclaggio.

La palla passa adesso alla Cassazione cui spetta l’ultima parola.

di: Marianna MANCINI

FOTO: ANSA/FABRIZIO CATTINA