ANSA/STR

Cozzolino ha contestato tutte le accuse a suo carico, rinunciando all’immunità

Andrea Cozzolino ha rinunciato all’immunità parlamentare e si è presentato davanti alla Commissione Juri del Parlamento Europeo. L’eurocamera è riunita per deliberare sulla revoca del beneficio concesso ai deputati coinvolti nello scandalo del Qatargate, per il quale è già finito in carcere Antonio Panzeri, ex collega di Cozzolino. Il voto sulla revoca dell’immunità dei due eurodeputati Andrea Cozzolino e Marc Tarabella si terrà in sessione straordinaria il 31 gennaio in Commissione, per poi approdare all’Eurocamera che darà la sua parola definitiva nella sessione di febbraio a Strasburgo.

«L’onorevole Andrea Cozzolino – dichiarano il legale dell’eurodeputato Dezio Ferrero – ha contestato le ipotesi investigative, a dire la verità alquanto generiche formulate a suo carico, ha dichiarato formalmente di non aver mai ricevuto, direttamente o indirettamente, né denaro contante né altre forme di sostentamento e ha dichiarato di essere totalmente all’oscuro delle attività realizzate dal signor Giorgi e dal signor Panzeri».

Totale estraneità ai fatti dunque, nelle dichiarazioni dei legali dell’eurodeputato. Cozzolino, sempre stando alle dichiarazioni rese dall’avvocato, “ha spiegato e dimostrato come la propria attività parlamentare qui a Bruxelles relativamente alle vicende del Qatar e del Marocco è totalmente incompatibile con l’ipotesi di una sua partecipazione a una rete d’influenza in favore di questi Stati“. 

Il 13 gennaio Cozzolino aveva lasciato i suoi incarichi dal Parlamento.

Legale di Kaili: “Panzeri farà altri nomi”

L’avvocato di Eva Kaili nel frattempo, parlando alla alla tv greca Kontra, ha riportato di “messaggi e notizie” secondo cui Panzeri renderà alla giustizia belga “nuovi nomi di eurodeputati italiani, tedeschi, belgi e francesi“.

Secondo il legale, dopo aver firmato un accordo con la Procura federale belga come collaboratore, Panzeri è “completamente inaffidabile e tutto ciò che gli interessa è salvare sua moglie e sua figlia“. Come? «Qualsiasi cosa gli diano, firmerà».

di: Marianna MANCINI

FOTO: ANSA/STR