asilo nido

Altri tre piccoli sono ricoverati in ospedale

Sono state arrestate due persone dalla polizia di New York in seguito alla morte di un bambino di appena un anno di vita.

Il piccolo, insieme ad altri tre bimbi, era stato esposto venerdì 15 settembre a degli oppioidi in un asilo nido del Bronx. Gli altri bambini sono stati portati in ospedale, mentre per lui non c’è stato nulla da fare. Dalle indagini è emerso che il bambino è morto per un’overdose di Fentanyl, la droga era nascosta sotto il materassino dove il piccolo dormiva nella stanza dell’asilo. Ai tre piccoli ricoverati è stato somministrato il Narcan, il medicinale usato per bloccare l’overdose da oppiacei.

La polizia all’interno dell’asilo ha rinvenuto alcune attrezzature utili alla produzione di droghe e oppioidi e ha arrestato Grei Mendez, 36 anni la titolare dell’asilo, e Carlisto Acevedo Brito, cugino del marito della donna che affittava una stanza all’interno della casa che ospitava l’asilo, 41 anni, accusati di omicidio colposo.

Il marito di Mendez è invece ricercato. Sarebbe stato lui che, avvertito dalla donne dei malesseri dei bambini ha portato via diverse buste dall’asilo ed è stato ripreso da diverse telecamere. Il Manhattan US Attorney, Damien Williams ha spiegato che “gli imputati hanno avvelenato quattro bambini, uccidendo uno di loro, perché gestivano un traffico di droga da un asilo, un posto dove i bambini dovrebbero essere al sicuro non circondati da una droga che può ucciderli all’istante“.

di: Flavia DELL’ERTOLE

FOTO: PIXABAY