terremoto turchia siria

Dal 6 febbraio sono state 9mila le scosse di assestamento

Ancora una forte scossa ha terrorizzato gli abitanti di Turchia e Siria. Il sisma, di magnitudo 5.5 a una profondità di 10 km, ha colpito nuovamente le regioni centrali della Turchia.

Secondo quanto riferito dalla tv di Stato dal 6 febbraio, data del terremoto che ha causato la morte di oltre 50mila persone, sono state 9mila le scosse di assestamento registrate nella zona.

Oltre 100 arresti per negligenza

Il ministro della Giustizia turco Bekir Bozdag, citato da Dpa, ha reso noto che 184 persone sono state arrestate per presunta negligenza nella costruzione di edifici crollati durante i devastanti terremoti del 6 febbraio. In Turchia, oltre 173.000 edifici sono stati danneggiati dai terremoti e dalle loro scosse di assestamento. Oltre due milioni di persone sono senza casa.

Arrestati anche diversi imprenditori, oltre al sindaco del distretto di Nurdagi, nella provincia di Gaziantep (sud-est).

di: Flavia DELL’ERTOLE

aggiornamenti di: Caterina MAGGI

FOTO: EPA/KARAM AL-MASRI