EPA/OLE BERG-RUSTEN NORWAY OUT

Durante quell’ispezione era stato scoperto un cacciatorpediniere Seafox

In un’ispezione datata 2015 del gasdotto Nord Stream, erano stati rinvenuti alcuni ordigni esplosivi collegati alla Nato.

Lo ha riferito il portavoce di Gazprom, Sergej Kupriyanov, ribattuto da Tgcom24: nello specifico, in quell’occasione era stato scoperto un cacciatorpediniere Seafox, di cui la Nato aveva denunciato la scomparsa dopo alcune esercitazioni.

Secondo quanto riporta Kupriyanov l’ordigno militare si trovava “proprio sotto” il gasdotto.

di: Micaela FERRARO

FOTO: EPA/OLE BERG-RUSTEN NORWAY OUT