EPA/PAOLO AGULAR

Al centro dell’indagine il segretario generale uruguaiano Luis Almagro

L’Organizzazione degli Stati Americani ha deciso di aprire un’indagine interna su Luis Almagro, il segretario generale dell’organizzazione, in merito alla sua relazione con una funzionaria di origine messicana.

Si tratterebbe, secondo la stampa locale, di un’indagine in merito al “presunto cattivo comportamento di un alto funzionario“. Poche settimane fa una situazione analoga ha portato alle dimissioni del presidente della Banca interamericana di sviluppo Mauricio Claver-Carone.

La relazione tra Almagro e Marian Vidaurri (di circa 20 anni più giovane) sta venendo analizzata da luglio, la commissione sta analizzando se il segretario abbia violato il codice etico dell’istituto, il quale indica che “i membri del personale e altri fornitori di servizi non dovrebbero consentire che alcun rapporto intimo con un altro membro del personale o fornitore di servizi interferisca nell’esercizio delle loro funzioni o rappresenti un handicap per altri sul posto di lavoro“.

I media uruguaiani ricordano però che la relazione tra i due fosse tutt’altro che segreta, dato che i due diretti interessati ne avevano parlato nel libro “Almagro non chiede perdono“, scritto dai giornalisti Gonzalo Ferreira e Martín Natalevich.

di: Flavia DELL’ERTOLE

FOTO: EPA/PAOLO AGULAR