GUATEMALA OTTO PEREZ

L’ex capo di Stato dovrà scontare 16 anni di reclusione insieme alla sua ex vice Baldetti per la maxi truffa al sistema dei dazi doganali

16 anni di reclusione per corruzione, estorsione e frode ai danni del sistema doganale: è questa la condanna, pronunciata dal giudice Irma Jeannette Valdes nei confronti dell’ex presidente del Guatemala, Otto Perez.

L’ex capo di Stato, costretto alle dimissioni nel 2015, è stato condannato insieme alla sua ex vicepresidente Roxana Baldetti.

Le attività di corruzione degli ex vertici statali erano stati portati alla luce da un organismo anticorruzione sostenuto dalle Nazioni Unite poi chiuso nel 2019 dall’allora presidente Jimmy Morales, coinvolto nelle indagini. Tra i maggiori scandali del Guatemala scoperti si conta lo schema multimilionario elaborato per truffare il sistema di dazi doganali del Paese. La mente, secondo l’accusa avanzata nel 2017, era proprio il presidente Perez, costretto a dimettersi.

di: Alessia MALCAUS

FOTO: ANSA/EPA/Edwin Bercian