EL CHAPO MESSICO

Il boss del cartello di Sinaloa ha chiesto di tornare in carcere nel suo Paese

A una settimana dal blitz della polizia che ha portato all’arresto di Ovidio Guzmán López, il figlio di “El Chapo”, un’operazione che ha letteralmente messo a ferro e fuoco il Messico, il boss del cartello di Sinaloa, El Chapo padre, ha chiesto di poter tornare in carcere nel suo Paese d’origine.

Lo ha reso noto l’avvocato di Joaquin Guzman, in un’intervista rilasciata all’emittente Radio Formula: «a fronte delle condizioni degradanti a cui è sottoposto in un carcere degli Stati Uniti, Guzman chiede di riparare agli abusi commessi dal precedente Governo di Enrique Peña Nieto (2006-2012) e che cerchi un canale per farlo tornare in una prigione in Messico”.

di: Micaela FERRARO

FOTO: SHUTTERSTOCK