esercito israele

Ancora scontri e morti nel campo profughi di Balata a Nablus

Nella notte, durante un raid dell’esercito israeliano, sono stati uccisi tre palestinesi. Le morti sono avvenute nel campo profughi di Balata a Nablus.

La notizia è stata confermata dal ministero della Sanità palestinese che ha reso noto il nome e l’età delle vittime: Muhammad Abu Zaytoun (32 anni), Fathi Abu Rizk (30 anni) e Abdullah Abu Hamdan (24 anni).

Un portavoce dell’esercito israeliano ha dichiarato che si è trattato di “sospetti armati hanno sparato ai soldati, che hanno risposto” e ha aggiunto che sono stati “confiscati due dei fucili M-16” che “erano in loro possesso“. Il portavoce ha inoltre spiegato che “sono stati lanciati pietre e ordigni esplosivi contro i soldati“. Il portavoce ha poi aggiunto che si è svolta un’altra operazione a Jenin che ha portato all’arresto di “tre sospetti ricercati” e, all’uscita della città, sarebbe stato aperto il fuoco sui militari, che “hanno risposto“.

di: Flavia DELL’ERTOLE

FOTO: ANSA/EPA/ATEF SAFADI