assalto cgil

I tre, processati con rito abbreviato, sono stati condannati a pene dai 6 ai quattro anni dal gup

È arrivata la pronuncia del gup al termine del processo con rito abbreviato nei confronti di tre manifestanti arrestati nell’ambito dell’assalto alla Cgil del 9 ottobre 2011. Andrea Savaia è stato condannato a 6 anni, pena ridotta a quattro anni per Maurizio Ciocca e Daniel De Filippis.

A Savaia, già noto per il suo attivismo nei movimenti no green pass, sono stati contestati i reati di devastazione e resistenza a pubblico ufficiale. Agli altri due manifestanti è stato invece imputato il solo reato di devastazione.

di: Marianna MANCINI

FOTO: ANSA/ANGELO CARCONI