giulio regeni

La presidente assicura che “il Parlamento non si fermerà finché non emergerà tutta la verità”

Il Parlamento europeo torna a invocare giustizia per la morte di Giulio Regeni. A ricordare la scomparsa del ricercatore è la presidente dell’Europarlamento Roberta Metsola.

«Oggi Giulio Regeni avrebbe compiuto 35 anni – scrive la presidente su Twitter. – Sette anni fa, mentre studiava in Egitto, è stato rapito e ucciso. Il Parlamento europeo non si fermerà finché non emergerà tutta la verità, e finché non sarà fatta giustizia».

Il ricordo di Giulio della famiglia è invece affidato a una “torta di non compleanno”, postata dalla madre di Regeni Paola Deffendi sui suoi profili social.

La morte di Giulio Regeni rimane ancora oggi un caso diplomatico irrisolto. Di recente il ministro degli Esteri Antonio Tajani aveva incontrato a Roma l’omologo egiziano Shoukry dichiarando poi di aver parlato, in quell’occasione, anche del dossier aperto sul ricercatore friulano.

di: Marianna MANCINI

FOTO: ANSA/FACEBOOK/PAOLA DEFFENDI