ANSA/ FRANCESCO RUTA

Richieste asili in crescita rispetto a luglio (+17%) e ad agosto 2021 (+54%)

Parigi dichiara il suo aut aut a Roma: «se l’Italia non prende le navi e non accetta la legge del mare e del porto più sicuro non c’è motivo che i Paesi che fanno i ricollocamenti siano Francia e Germania, che sono quelli che accolgono le navi e sono gli stessi che accolgono direttamente i migranti dall’Africa e dall’Asia».

A parlare è il ministro degli Interni francese Gerald Darmanin al suo arrivo al Consiglio straordinario dei ministri europei degli Interni a Bruxelles dedicato all’immigrazione.

La commissaria Ue per gli Affari Interni, Ylva Johansson, nella stessa sede, ha dichiarato: «il meccanismo volontario di redistribuzione dei migranti funziona, lo facciamo su base settimanale, ma va aumentata la velocità».

Intanto fonti europee qualificate hanno fatto sapere: «la convocazione di un Consiglio straordinario Ue dei ministri dell’Interno e la bozza di Piano d’Azione proposta dalla Commissione europea rappresentano un segnale di grande attenzione per le esigenze del nostro Paese, riportando finalmente la questione al centro della discussione».

L’Italia, inoltre, esporrà la propria posizione complessiva sul tema della gestione dei flussi migratori dal nord Africa. Il ministro Piantedosi esporrà la posizione italiana rispetto alle linee programmatiche contenute nell’action plan in 20 punti presentato dalla Commissione europea lo scorso 21 novembre ma l’Italia non presenterà un piano per punti.

Eurostat: +17% richieste asili ad agosto

Lo scorso agosto gli Stati membri dell’Unione europea hanno ricevuto in totale 77.595 richieste di protezione internazionale, in aumento del 17% a luglio (11.050 in più). I dati sono riportati dall’Eurostat. Tra agosto 2022 e agosto 2021, invece, il numero totale di richieste è aumentato del 54%.

di: Alessia MALCAUS

FOTO: ANSA/ FRANCESCO RUTA