Capispalla realizzati partendo dall’idea del singolo che si confronta con una equipe di professionisti che darà vita ad un prodotto soddisfacente e di qualità

Dall’idea alla produzione, dall’industrializzazione alla logistica: Madex è questo e molto di più. L’azienda accompagna il cliente in ogni fase del servizio, partendo in Italia dalla progettazione del prodotto attraverso un’attenta ricerca, proposta dei materiali e studio della vestibilità. In Vietnam, oltre a realizzare cartamodello e prototipo, segue un’attenta industrializzazione e la gestione delle fasi di produzione, del controllo qualità e della logistica del prodotto finito. 

A raccontarci nel dettaglio la filiera produttiva è Andrea Galante, amministratore e responsabile operativo dell’azienda.

Quale percorso ha intrapreso Madex per essere la realtà che è oggi?

«Madex nasce nel 2016 dalla volontà mia e del mio socio, Filippo Pierangelo, entrambi già attivi dal 2003 nel settore abbigliamento e commerciale. Dal 2008 operiamo in Vietnam, dove abbiamo deciso di concentrare tutte le nostre energie, tanto che oggi è diventata la sede del processo produttivo dei nostri capispalla. La parte logistica, amministrativa e R&D viene coordinata nella sede di Padova, dove contiamo 19 dipendenti. Successivamente, a partire dal 2020, abbiamo fondato a Hanoi Madex Vietnam dove ci occupiamo di concretizzare l’idea del cliente, partendo dal cartamodello e arrivando alla produzione dei campionari. Ad oggi, l’azienda vietnamita conta 35 dipendenti».

Per quanto riguarda la parte produttiva, quali sono i servizi che Lei ritiene di punta? In particolare, in cosa consiste “KI-72 Project”?

«Siamo da sempre specializzati nella produzione di capispalla sportivi. L’idea del progetto è partita nel 2018 mentre riflettevamo in merito all’ecosostenibilità. Essendo i giubbotti un elemento complesso a causa dei molti materiali utilizzati, abbiamo voluto spingerci verso una produzione green che potesse dar vita ad un capo quanto più possibile eco-friendly. Grazie al nostro ufficio di ricerca e sviluppo sono state identificate tre macro categorie ecosostenibili che abbiamo nominato reborn, biodegradable e recycle. In particolare i capispalla delle capsule reborn vengono realizzati sfruttando materie prime derivanti da stock di fine serie. La seconda capsule, recycle, è dedicata alle materie prime riciclate e certificate. Qui si ricercano le tecniche più innovative per creare i giusti materiali in grado di produrre un outerwear sostenibile ma senza rinunciare alle sue caratteristiche più comuni. Infine, abbiamo identificato una capsula completamente green e biodegradable, possiamo dire il nostro progetto di punta, che racchiude il massimo della sostenibilità. Gli outerwear biodegradabili sono dei materiali unici nel loro genere perché vengono realizzati nel rispetto dell’ambiente. Una volta dismessi e portati in discarica si decompongono totalmente in materia organica in pochissimi anni in un processo ecosostenibile».

Certamente Madex è già lanciata verso un futuro ecosostenibile. In merito alle prospettive, come vede l’azienda nei prossimi anni?

«Noi come gruppo ci reputiamo atipici nel panorama sportswear. In Italia non esiste nessun’altra azienda capace di approcciare alle produzioni come lo facciamo noi. La nostra decisione è stata quella di esportare il “modello produttivo veneto” nel panorama asiatico, vale a dire che, contrariamente a quanto succede usualmente, noi gestiamo interamente il ciclo produttivo. Per questo abbiamo realizzato la prima fabbrica italiana di abbigliamento di proprietà nel nord del Vietnam. Da un’attenta analisi dei trend di sviluppo del settore, siamo convinti che il Vietnam diventerà la prossima regione di riferimento per la produzione di outerwear di qualità. Di conseguenza i nostri investimenti saranno rivolti allo sviluppo di un know how sempre più all’avanguardia».

“MADEX: Manufacturing, Advanced, Development, EXecution”: Produzioni, Avanzate, Sviluppo ed Esecuzione. Ecco il cuore dell’azienda in grado di rispondere a 360 gradi alle nuove esigenze del mercato, mettendo a disposizione dei brand tutta la conoscenza nel campo del settore abbigliamento.