ANSA-LUDOVIC MARIN

Secondo il presidente francese la strada giusta è “la ricerca di una maggioranza più ampia”

Dopo lo scompiglio che ha investito la politica francese, il presidente Emmanuel Macron ha affermato che dalle consultazioni con i leader dei partiti è emerso che al momento è esclusa la possibilità di un governo di unità nazionale.

In diretta tv il Capo di Stato ha dichiarato che la “maggior parte” dei partiti non è d’accordo e che la strada da seguire è “la ricerca di una maggioranza più ampia e più chiara per agire”.

«Dobbiamo tutti insieme imparare a governare e legiferare in modo diverso. Costruire compromessi nuovi nel dialogo, nell’ascolto, nel rispetto è quello che voi avete voluto, e io ne prendo atto – ha dichiarato l’inquilino dell’Eliseo – Ho fiducia nello spirito di responsabilità di tutti» ha affermato, che ha parlato sia di un patto di coalizione, sia della “ricerca di maggioranze caso per caso”.  

Un “nuovo metodo, secondo Macron che si dovrà iniziare a costruire già dal suo ritorno dal vertice europeo di Bruxelles.

di: Francesca LASI

FOTO: ANSA/EPA7LUDOVIC MARIN